Descrizione del sistema di trasporto

l sistema di trasporto SGI è un insieme di gasdotti in alta pressione che si sviluppano per circa 1400 Km (di cui circa 400 di rete nazionale) con tubazioni di diametro variabile tra i 2" e i 20".

Il sistema di trasporto SGI comprende la rete denominata "Cellino" (in territorio marchigiano-abruzzese), integrata con la rete denominata “SGM” (dal nome dell’originaria Società proprietaria di tale infrastruttura), che si estende dal Lazio fino alla Puglia attraverso il Molise e un piccolo tratto in Campania, il gasdotto di Collalto (in Veneto), le reti di Garaguso, Cirò e di Comiso, ubicate rispettivamente in Basilicata, in Calabria e in Sicilia.

Il sistema complessivo è interconnesso con centrali di produzione di gas naturale, con stoccaggi di proprietà di Edison Stoccaggio, con la rete di proprietà di Snam Rete Gas e, infine, con reti di piccola entità di proprietà di consorzi per lo sviluppo industriale delle aree di Frosinone, Venafro-Isernia e Termoli.

 

La rete nazionale di SGI (in tratteggio le tratte in fase di realizzazione e autorizzazione)
Download >> (1.54 MB)

 

La rete nazionale di SGI 
(in tratteggio le tratte in fase di realizzazione e autorizzazione)
Clicca l'immagine per ingrandire

La rete Cellino si estende per una lunghezza complessiva di circa 600 km, con diametri compresi tra 2" e 20" e pressioni massime di esercizio fino a 70 bar. Realizzata a partire dai primi anni '60 per lo sfruttamento dei giacimenti in coltivazione del Centro Italia, è stata estesa negli anni successivi. Nel 1999 è entrato in esercizio un gasdotto di 130 Km con diametro 20" per consentire l'integrazione della "rete Cellino" (Marche e Abruzzo) con la rete “SGM” (Lazio, Campania, Molise e Puglia). La rete SGM è stata realizzata a partire dal 1966 ed ha allacciati clienti industriali, reti di distribuzione e piccole reti di proprietà consortile in Puglia, Molise, Campania e Lazio. La lunghezza complessiva è di circa 700 km, con diametri fino a 20" e pressioni massime di esercizio fino a 60 bar. La rete SGM è alimentata. Altre piccole reti locali (circa 100 km complessivi), sempre in alta pressione, sono site nel nord Italia (in Veneto) e nel sud Italia (in Calabria, Sicilia, Basilicata). Inizialmente utilizzate per lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo, nel corso del tempo sono state sviluppate e manutenute; in particolare, una delle aree più rilevanti è quella situata nel trevigiano.

Le reti sono interconnesse con uno stoccaggio di Edison Stoccaggio a Cellino, con giacimenti on-shore a Carassai, Capparuccia, Reggente e Larino e con la rete di trasporto di Snam Rete Gas nei seguenti punti:

  • San Marco, sito di S.Elpidio a Mare (AP)
  • Pineto, sito nell’omonimo Comune (TE)
  • Castel di Ieri, sito nell'omonomo comune (AQ)
  • Paliano, sito nell’omonimo comune (FR)
  • Ponte Fago, sito nel comune di Larino (CB)
  • Castelnuovo della Daunia, sito nell’omonimo comune (FG)
Dati metanodotti SGI
Download >> (52.19 KB)
Reti Cellino ed SGM
Download >> (1.2 MB)
Rete Collalto
Download >> (78.84 KB)
Reti Garaguso,Comiso,Cirò
Download >> (194.64 KB)