Procedura Settlement

Procedura Settlement

A seguito dell’emanazione della Delibera dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 229/2012/R/gas, a partire dal mese di Gennaio 2013 entreranno in vigore le disposizioni del Testo Integrato Settlement Gas (TISG).
La disciplina del settlement ha introdotto delle modifiche alle modalità di identificazione degli Utenti del Bilanciamento (UdB) ai quali debbano essere ricondotti i prelievi relativi ai punti di riconsegna nella titolarità di ciascun Utente della Distribuzione (UdD).

Ai sensi dell’articolo 25.1 del TISG, SGI si coordina con UdD e UdB per la ricezione delle informazioni funzionali al processo di allocazione.
Ai sensi dell'Art. 9 della Delibera 138/04, SGI riceve dalle Imprese di Distribuzione l'elenco degli UdD per ciascun punto di riconsegna.

Procedura per i Distributori:

Le imprese di Distribuzione comunicheranno o aggiorneranno entro tre giorni lavorativi dalla fine del mese, attraverso il portale Polaris, per ciascun punto di riconsegna, il solo elenco degli UdD presenti sul punto di riconsegna, senza completamento della filiera commerciale, ai fini della sessione di bilanciamento relativa al mese successivo.

Il Trasportatore comunica entro il primo giorno lavorativo del mese l'esistenza di UdD censiti dalle imprese di Distribuzione che presentino anomalie nella matrice di corrispondenza, è compito delle imprese di Distribuzione notificare agli UdD coinvolti le suddette anomalie.

Procedura per gli Utenti del Bilanciamento:

Gli Utenti del Bilanciamento comunicheranno o aggiorneranno entro il penultimo giorno lavorativo del mese precedente quello cui fa riferimento la sessione di bilanciamento, attraverso il portale Polaris, per ciascun punto di riconsegna, l’elenco degli UdD abilitati ad instaurare una relazione di corrispondenza con il medesimo UdB valida ai fini della sessione di bilanciamento relativa allo stesso mese.

Procedura per gli Utenti della Distribuzione:

Gli Utenti della Distribuzione comunicheranno, per ciascun punto di riconsegna della rete di trasporto SGI, entro l'ultimo giorno lavorativo del mese precedente rispetto al mese cui fa riferimento la sessione di bilanciamento, le relazioni di corrispondenza con gli UdB, indicando le eventuali regole di ripartizione nel caso di relazioni di corrispondenze multiple, valide ai fini della sessione di bilanciamento relativa allo stesso mese.

SGI mette a disposizione degli Utenti della distribuzione i moduli da inviare ai fini della mappatura ai fini commerciali in formato elettronico all'indirizzo e-mail commerciale@sgispa.com e, via fax, al numero 0775/886055; ricordiamo che è richiesto l'invio dell'Allegato 1 sia in formato excel sia in formato pdf.

1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 D.P.R. 445 del 28.12.2000) per attestazione della disponibilità di gas naturale presso i punti di riconsegna della rete di trasporto
Download >> (47 KB)
2) Allegato 1
Download >> (27.72 KB)
3) Titolarità dei poteri di rappresentanza
Download >> (37 KB)
4) Procedura di coordinamento informativo: Lista contatti Utenti della Distribuzione
Download >> (52 KB)

Modalità transitorie ai sensi della Delibera 555/2012/R/gas

Con la delibera 555/2012/R/gas, art. 3, l’Autorità ha previsto per le imprese di trasporto diverse dall’Impresa maggiore, la possibilità di adottare modalità transitorie funzionali alla determinazione dei dati di allocazione commerciale sulla propria rete di trasporto, ai fini della comunicazione all’impresa maggiore di trasporto dei dati di cui all’art. 25 dell’Allegato A alla Delibera 229/12 (TISG).

Le modalità che SGI adotterà sono descritte di seguito:

Il calcolo delle allocazioni commerciali sarà effettuato attraverso l'algoritmo della delibera 27/10 (recepito senza modifiche dalla Delibera 229/12) effettuando, però, la riconciliazione del volume mensile misurato rispetto a quello attribuito agli UdD con le modalità previste dalla normativa precedente l’entrata in vigore della delibera 229/12.

Ricordiamo che ai sensi della stessa Delibera, all’art. 4 è previsto che le imprese di trasporto non applichino gli eventuali corrispettivi di scostamento con riferimento ai punti di riconsegna che alimentano impianti di distribuzione in relazione agli esiti delle sessioni di bilanciamento relative ai mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo 2013.